Cosa cambia per l’imposta sul reddito delle persone fisiche e le detrazioni? Novità sull’unico assegno! > CCSNews.it

Aggiornamenti sucontrollo unico. Il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, sottolinea che per avviare il riforma fiscale ci vorranno tre anni. Ma le ipotesi di riorganizzazione (almeno 12 varianti) sono già allo studio e il fattore principale che può incidere non solo o tanto è la modifica di fasce e tariffe, ma il vociferato taglio delle detrazioni per spese sanitarie e altre spese fino ad oggi franchigia. Se passasse la soluzione con tetto del 2 per cento, chi ha un reddito annuo superiore a 55mila euro perderebbe solo per questa voce circa 1.100 euro, mentre chi si aggira intorno ai 100mila euro ne lascerebbe 2mila.

Unico controllo: ispirato al modello tedesco

La partita in atto nella maggioranza riguarda, però, soprattutto il cuore della riorganizzazione fiscale, vale a dire la revisione di scaglioni e aliquote. Da un lato ci sono il Leu e il Pd, e con lo stesso Gualtieri che non si oppone, che prende il modello di ispirazione tedesco: l’idea è di un tasso continuo e personalizzato, misurato per ogni cittadino da un algoritmo, senza parentesi e scale. A ciascuno il suo carico fiscale. L’effetto sarebbe quello di ottenere una progressività senza evidenti balzi in avanti, come avviene oggi. Ciò favorirebbe redditi compresi tra 15 e 20mila euro, con un risparmio di 2 punti d’imposta, e quelli fino a 40mila euro, con 3 punti di vantaggio. D’altra parte, quelli con un reddito più alto pagherebbero il dazio.

Piano B

Contro la soluzione esaminata c’è il tutto Italia Viva, più una piccola rappresentazione dei grillini. Da qui il piano B: intervenire su aliquote e parentesi, abbassando dal 38 al 34 per cento l’aliquota dell’imposta sul reddito delle persone fisiche e aumentando quella dal 43 al 45 per cento. Ciò ridurrebbe l’onere che grava sui redditi tra 28mila e 55mila euro (oggi al 38%). L’impennata dal 43 al 45 per cento, invece, peserebbe sui redditi superiori ai 75mila euro. Con quest’ultima modifica, le conseguenze più significative sarebbero da livelli superiori a 100mila euro lordi annui.

Hai le notifiche bloccate!

CCSNews è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre novità SEGUICI QUI

Angelo Narcisi

Angelo Narcisi

Multilingue e multitasker. Amante Agile. Giocoliere digitale. Giocatore di squadra. Completamente impegnato con il re (contenuto). Felice musicista e viaggiatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *