Coronavirus nel mondo: negli Usa 7,8 milioni di contagi e 214.045 morti

La situazione nel mondo: grafici e mappe
La cronologia

Gli Stati Uniti hanno raggiunto 7.802.281 casi confermati di coronavirus e 214.045 decessi. E ‘quanto rivela il conte della Johns Hopkins University, che registra 41.688 nuovi casi in più nelle ultime 24 ore. Nonostante New York non sia più lo Stato con il maggior numero di contagi, resta comunque il più colpito in termini di morti con 33.301 vittime, più che in Perù, Spagna o Francia. Nella sola New York City morirono 23.890 persone. Seguono Texas (16.983 morti), California (16.585), New Jersey (16.175) e Florida (15.412). Altri stati con un alto numero di vittime sono Massachusetts (9.617), Illinois (9.243), Pennsylvania (8.347), Georgia (7.429) e Michigan (7.225).

Coronavirus in Messico

In Messico ci sono 3.542 nuovi casi e 164 decessi, il totale dei casi nel Paese è 821.045, con 83.945 decessi.

Coronavirus in Colombia

Il Ministero della Salute colombiano ha segnalato 7.767 nuovi casi di coronavirus e 151 morti nelle ultime 24 ore, che portano il Paese a 919.083 contagi e 27.985 morti a causa della pandemia. Antioquia, per il quarto giorno consecutivo, ha registrato il maggior numero di positivi del Paese con 2.624 casi, 685 in più di quelli segnalati domenica dalle autorità sanitarie. Dopo Antioquia vengono Bogota ‘(1.025), Valle (516), Huila (397), Santander (282), Boyaca’ (273), Risaralda (251), Cesar (243), Caqueta ‘e Meta (221); Caldas (215) e So’o (200).


Barbara Matro

Barbara Matro

Linguista esperto e professionista della comunicazione con esperienza pluriennale lavorando su progetti di copywriting, transcreation, implementazione creativa e localizzazione per una vasta gamma di clienti e agenzie globali. Pensatore creativo, creativo e comprovata esperienza di lavoro sotto pressione con scadenze strette per soddisfare le aspettative del cliente e superarle. Spinto dallo spirito imprenditoriale, dallo scopo e dalla mentalità creativa per anticipare le esigenze del cliente e elaborare strategie personalizzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *