Coronavirus, Gb: in vigore sussidio di 500 lire per persone che si autoisolano

Accesso ai sussidi – Il sussidio di £ 500 si aggiungerà a qualsiasi altro aiuto finanziario già previsto per coloro che sono disoccupati o in situazioni di povertà. L’indennità di disoccupazione attualmente ammonta a £ 95 a settimana. Tuttavia chi è costretto dal sistema sanitario nazionale ad autoisolarsi perché positivo al covid o perché entrato in contatto con un paziente può chiedere l’aiuto extra di 500 sterline. Tuttavia, il pagamento può essere ricevuto solo dopo il 1 ° 12 ottobre.

Arrivano le maxi sanzioni – Contestualmente all’aiuto, però, entrano in vigore anche le super multe fino a 10mila per chi non rispetta l’isolamento cautelare obbligatorio. La stretta si inserisce in un più ampio giro di vite sui contatti sociali e sul ritorno alla raccomandazione di lavoro da casa decisa dal premier Tory di fronte al nuovo aumento nelle ultime settimane di casi Covid-19 in Europa e nel Regno.

“Non permetteremo a chi trasgredisce di mettere a repentaglio i progressi compiuti grazie alla maggioranza (della popolazione) che rispetta le regole”, ha avvertito il ministro dell’Interno, Priti Patel, confermando il rafforzamento dei controlli di polizia. Mentre il capo della Sanità, Matt Hancock, ha ribadito che il governo si riserva ulteriori misure se necessario. Secondo il Times, tra le ipotesi concretamente in discussione c’è anche quella di due settimane di “blocco dei contatti sociali” (pub e ristoranti compresi) esteso a gran parte dell’Inghilterra, e forse anche a Londra, per frenare la spirale di nuovi focolai senza giungere al blocco della generalità delle attività economiche o rimettere in discussione la recente riapertura di scuole e università a differenza di quanto imposto in primavera durante la fase acuta della pandemia.

Tuttavia, il primo ministro Boris Johnson deve affrontare i venti di ribellione di una cinquantina di deputati ‘libertari’ della maggioranza Tory, che vorrebbero sottoporre future restrizioni a un severo controllo da parte del Parlamento attraverso un emendamento bipartisan alla legislazione semestrale sull’emergenza sanitaria la cui il rinnovo è in discussione da oggi alla Camera dei Comuni.

L’epidemia rallenta, i casi scendono a 4mila – Le restrizioni sembrano avere qualche effetto. Gli ultimi dati diffusi dal Ministero della Salute, infatti, registrano il secondo calo consecutivo delle nuove infezioni giornaliere, scese di poco sotto i 6.000 dopo diversi giorni e nettamente a 4.004. Un ridimensionamento che potrebbe risentire di qualche ritardo statistico del weekend, ma che trova conferma anche sul fronte dei morti (13 contro 17 di domenica, fino a un totale ufficiale di 42.001 dall’inizio della pandemia) e nei ricoveri e in terapia intensiva , si è fermato a 1727 e 262. Inoltre resta alta la somma dei test effettuati in 24 ore – circa 230.000, ben oltre 20 milioni in totale -, mentre sale a 12,4 milioni il numero di coloro che hanno scaricato in soli 5 giorni. l’app di tracciamento simile all’italiana Immuni resa operativa successivamente
parecchi rinvii la scorsa settimana in Inghilterra e Galles.

Vanna Piazza

Vanna Piazza

Sono uno specialista della comunicazione online che crede nella creatività e nella passione per il lavoro. Il mio lavoro e i valori della vita sono umiltà e responsabilità. Ho sempre guadagnato la stima dei miei capi, perché sono estremamente concentrato e fortemente determinato a contribuire al successo di qualsiasi ambiente aziendale. Ho trascorso gli ultimi tre anni a perfezionare le mie capacità di scrittura, comunicazione e marketing, in particolare quelle digitali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *