Coronavirus, da lunedì sera coprifuoco in Portogallo. Grecia bloccata. Record di casi negli USA: +126.742 in 24 ore con oltre mille morti

A partire da lunedì, in Portogallo il coprifuoco notturno. Una misura già introdotta in diversi paesi europei, tra cui l’Italia, e che si è resa ora necessaria anche nel paese iberico a causa dell’aumento dei contagi registrato nelle ultime settimane. Solo nelle ultime 24 ore sono stati accertati 6.640 casi e 54 decessi, ma il timore è che possano iniziare ad aumentare in modo esponenziale. Nel frattempo il Grecia ufficialmente entrato nel suo secondo blocco. Lui per primo Kiriakos Mitsotakis aveva annunciato lo squeeze nei giorni scorsi, specificando che sarà in vigore per le prossime tre settimane. L’obiettivo dichiarato è prevenire il pressione sugli ospedali diventare “insostenibile“. Al di fuori dei confini europei, Covid-19 continua a funzionare soprattutto in Stati Uniti d’America, alle prese con un nuovo record di infezioni: 126.742 casi in più sono stati accertati, 1.040 morti. Numeri sempre crescenti, tant’è che il nuovo presidente Joe Biden ha annunciato la nomina di un task force anti-Covid appena arriva alla Casa Bianca.

Portogallo – Il premier portoghese Antonio Costa ha annunciato l’entrata in vigore di un coprifuoco di due settimane alla fine di a consiglio straordinario dei ministri. Sarà valido in giorni della settimana, mentre nei fine settimana verrà anticipata alle 13. Contemporaneamente al blocco del Paese, inizierà stato di emergenza sanitaria. Questo “divieto di circolazione sulle strade pubbliche” – ha precisato Costa – si applicherà nei 121 comuni sottoposti a nuovo reclusione da mercoledì e dove risiede Il 70% dei portoghesi.

Grecia – “Ancora una volta scelgo di prendere misure il prima possibile, non più tardi”, ha detto in un discorso alla nazione il primo ministro greco Mitsotakis, specificando che il nuovo blocco (in vigore da sabato 6 novembre) durerà almeno tre settimane. Come in Francia, Germania e Italia, però, sarà leggermente diverso dallo scorso marzo. Rimarranno asili ed elementari aperti, mentre per quanto riguarda le scuole superiori si passerà a insegnamento a distanza. La circolazione tra le regioni è vietata. Da chi dovrà allontanarsi casa per i motivi consentiti deve comunicarlo tramite a testo a un numero di governo. Infatti, da martedì in Grecia il coprifuoco notturno da mezzanotte alle 5.

Stati Uniti – Gli Stati Uniti hanno registrato 126.742 casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, registrando un ulteriore record di contagi giornalieri che superano la soglia dei 100mila per il quarto giorno consecutivo, e quella dei 120mila per il terzo giorno. Questo è quanto emerge dai dati del Johns Hopkins University, citato da Cnn. Almeno 1.040 persone sono morte nelle ultime 24 ore, portando il bilancio delle vittime a 237.113. Il numero totale di casi registrati dall’inizio della pandemia di Covid-19 negli Stati Uniti è vicino ai 10 milioni: sono 9.860.558.

Russia – Registrazione della Russia 20.498 nuovi casi di coronavirus e 286 ulteriori decessi causati dalla malattia nelle ultime 24 ore: lo hanno reso noto fonti ufficiali, secondo quanto riferito dal Custode. Il livello di infezioni è leggermente inferiore al record stabilito nelle 24 ore precedenti. I dati portano il bilancio complessivo dei contagi dall’inizio della pandemia a 1.774.334 inclusi 30.537 morti.

Iran – Annotazioni giornaliere di morti in Iran: rispetto a ieri sono morte Altre 452 persone, il livello più alto dall’inizio della pandemia. Il bilancio totale delle vittime nel Paese sale quindi a 38.291. Il portavoce del Ministero della Salute ha annunciato oggi, Sima Lari. Allo stesso tempo, sono stati segnalati 9.236 nuovi casi, per un totale di almeno 682.486 infezioni registrate finora. Attualmente, ha sottolineato Lari, sono ricoverate almeno 5.523 persone terapia intensiva, mentre altri 520.329 hanno recuperato. A livello nazionale, finora sono stati eseguiti 5.224.252 test.

Vanna Piazza

Vanna Piazza

Sono uno specialista della comunicazione online che crede nella creatività e nella passione per il lavoro. Il mio lavoro e i valori della vita sono umiltà e responsabilità. Ho sempre guadagnato la stima dei miei capi, perché sono estremamente concentrato e fortemente determinato a contribuire al successo di qualsiasi ambiente aziendale. Ho trascorso gli ultimi tre anni a perfezionare le mie capacità di scrittura, comunicazione e marketing, in particolare quelle digitali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *