Bonus PC e Internet da 500 euro: tre ottime notizie

Infratel, la società pubblica guidata da Ministero dello Sviluppo Economico che gestisce le procedure tecniche per l’erogazione del Bonus PC e Internet di 500 euro, ha annunciato ufficialmente la data a partire dalla quale è possibile richiedere il contributo: andiamo Lunedì 9 novembre. La stessa Infratel ha inoltre pubblicato un’aggiunta all’Allegato A del Manuale Operativo che, come spiega la stessa azienda, è rivolto a “risolvere le potenziali criticità operative segnalate“.

Il nuovo documento specifica meglio alcune informazioni riguardanti la velocità minima che l’operatore telefonico deve offrire per pagare il bonus al cliente, il metodo di misurazione della velocità e, infine, anche riguardo alla fornitura del tablet o PC necessario per la connessione. Ricordiamo, infatti, che dei 500 euro forniti dal bonus solo 200 sono destinati a coprire i costi di connessione a Internet veloce, mentre i restanti 300 sono utilizzati per pagare l’hardware necessario alla connessione. Ricordiamo inoltre che gli operatori telefonici sono tenuti ad offrire al cliente pacchetti completi di connessione e hardware.

Bonus PC e Internet, cosa cambia per la velocità

La prima modifica, o meglio la prima precisazione, inserita nelAllegato A del Manuale Operativo riguarda la velocità minima di connessione offerta: ora sia specificata una velocità minima per il download, pari a 30 Mbit / s nominali, sia quello perupload, pari a 15 Mbit / s.

In questo modo l’operatore deve offrire una connessione migliore e sufficiente per navigare in rete a buona velocità “in entrambe le direzioni“. Il valore del caricamento, in un periodo di boom delle videoconferenze e di smartworking, non è assolutamente da sottovalutare nella scelta della connessione.

La velocità della connessione, poi, si misura non solo con il servizio “Misura Internet“(Gestito anche direttamente dal Ministero dello Sviluppo Economico) ma anche diffuso test di velocità di Ookla.

Bonus per PC e Internet, cosa cambia per tablet e computer

A molti piacerà anche la seconda precisazione di Infratel, che ha scritto chiaramente che dopo 12 mesi dall’attivazione del contratto fatto con il Bonus di 500 euro, il tablet o il personal computer fornito dall’operatore rimarrà di proprietà del cliente.

Antonia Angelo

Antonia Angelo

Affascinato e curioso di tecnologia e design, sin da bambino ho sempre studiato e guardato il mondo evolversi intorno a me ponendomi sempre nuove domande a cui rispondere. Grazie all'esperienza professionale acquisita negli anni, comunico in modo chiaro e preciso riuscendo a rispondere a specifiche richieste del cliente e / o dell'utente di riferimento. Per me, l'aspetto grafico rappresenta un modo di comunicazione visiva che mira a emozionare. Viaggio spesso per partecipare a corsi o incontri per aggiornarmi, conoscere e confrontarmi / misurarmi con nuove persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *