Audi A1: le novità dell’edizione 2021

CAMBIAMENTI MIRATI – La casa dei quattro anelli annuncia l’edizione 2021 della piccola famiglia, ilAudi A1 Sportback e il suo gemello ispirato al crossover, ilA1 Citycarver (foto sopra). I due modelli non cambiano di stile, ma ricevono poche e mirate novità. Tra questi, il nuovo sistema multimediale MIB 3, connesso ad internet tramite una sim card integrata e condiviso con la categoria superiore Audi.

SEMPRE CONESSA – Con una potenza di calcolo quattro volte superiore rispetto al precedente MIB 2+, il MIB 3 ha nuove funzioni, perché permette l’aggiornamento mensile delle mappe del navigatore satellitare (precedentemente avveniva con cadenza trimestrale) e ne introduce di nuove comandi vocali: sono quelli sviluppati direttamente dall’azienda tedesca, che si attivano con la frase Hey Audi, oppure quelli di Amazon, per gestire la domotica dall’auto. Inoltre, il MIB 3 di Audi A1 consente di spostare le icone sulla schermata principale.

MOTORI RINNOVATI – Tutti i Audi A1 edizione 2021 ora hanno motori in linea con i nuovi standard anti-smog Euro 6d. Si parte dal 1.0 TFSI 3 cilindri benzina turbo da 95 CV, con la stessa potenza della versione precedente, per passare alla versione 1.0 da 110 CV, invece dei precedenti 116 CV. Il 4 cilindri 1.5 TFSI al top di gamma, passa all’Euro 6d, ma ha la stessa potenza della versione precedente, ovvero 150 CV.

CONSUMI IN CALO – Il passaggio a Euro 6d è andato bene per 1.0 TFSI e 1.5 TFSI, che vedono diminuire i consumi ed emissioni: la diminuzione è mediamente 10%. L’A1 Sportback 25 TFSI, con il 1.0 da 95 CV, è la versione più parsimoniosa, perché si accontenta di 1 litro di benzina ogni 18,5 km, ma le altre non sembrano male, con valori dichiarati di 18,2 km / l per l’A1 Sportback 30 TFSI da 110 CV e 16,4 km / l per l’A1 Sportback 35 TFSI.

Angelo Narcisi

Angelo Narcisi

Multilingue e multitasker. Amante Agile. Giocoliere digitale. Giocatore di squadra. Completamente impegnato con il re (contenuto). Felice musicista e viaggiatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *