ARCTIC in una sofferenza atroce. Mai così male in ottobre, una tendenza impressionante

Il ghiaccio artico vive momenti di estrema difficoltà. Dopo il pesante deficit di settembre, che si è chiuso con il minimo stagionale pari alla seconda estensione più bassa in assoluto, la situazione è ulteriormente peggiorata nelle ultime settimane.

Negli ultimi giorni di ottobre sono oltre 600mila i chilometri quadrati in meno rispetto allo scorso anno, intanto rispetto alla media del periodo 1970-1979 risultano più di 4 milioni di chilometri quadrati in meno.

La consueta ripresa autunnale del ghiaccio appare infatti molto lenta. È troppo caldo per il periodo, con diversi tratti della regione artica alle prese con anomalie eccezionali, dalla Groenlandia alla parte siberiana dell’Artico.

Estensione del ghiaccio artico alla fine di ottobre

Mai prima d’ora il mese di ottobre si è rivelato così critico per l’Artico come quest’anno. La situazione più allarmante per l’eccesso di calore è proprio sul lato siberiano del Polo Nord, tra i mari di Kara, Laptev e il Mar della Siberia orientale.

Questi tratti di mare sono ancora quasi privi di ghiaccio e questa anomalia potrebbe essere ricondotta alla folle media che si protrae da settimane. Nei primi 20 giorni di ottobre l’anomalia termica ha superato localmente i 10 gradi e l’assenza di ghiaccio è una conseguenza di temperature così elevate.

Un’anomala bolla di calore sta dando a questo settore del Polo Nord una calda coda estiva. Per il momento, l’estensione del ghiaccio artico è la più bassa mai vista in ottobre, ma ci sono speranze per il rafforzamento del Polar Vortex che potrebbe dare un po ‘di sollievo al ghiaccio.

Si rafforza l’inarrestabile progressione verso un trend di costante declino per l’estensione del ghiaccio artico, che ha già perso due terzi del suo volume. Di fronte alla cattiva salute dell’Artico, in Antartide, invece, l’estensione del ghiaccio marino è buona.

Vanna Piazza

Vanna Piazza

Sono uno specialista della comunicazione online che crede nella creatività e nella passione per il lavoro. Il mio lavoro e i valori della vita sono umiltà e responsabilità. Ho sempre guadagnato la stima dei miei capi, perché sono estremamente concentrato e fortemente determinato a contribuire al successo di qualsiasi ambiente aziendale. Ho trascorso gli ultimi tre anni a perfezionare le mie capacità di scrittura, comunicazione e marketing, in particolare quelle digitali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *