Android Auto, Modalità guida: come si fa

A più di un anno dall’annuncio, Google sta finalmente rilasciando una funzionalità molto attesa: il Modalità di guida dentro Mappe di Goolgle su smartphone Android. Questa funzione sostituisce l’app corrente Android Auto per smartphone, integrando l’assistente digitale al 100% in Android Auto.

La modalità di guida, in sostanza, serve a rendere più sicuro l’utilizzo dello smartphone Android in auto, durante la guida. È fondamentalmente una nuova interfaccia, che può essere avviata insieme al navigatore. Può sfruttare i comandi vocali dell’assistente e ci consente di accedere ad altre app in modo rapido e senza distrazioni. In pratica svolge lo stesso compito dello smartphone Android Auto sui moderni sistemi di infotainment per auto. Funzionalità simili erano state introdotte anche dall’app Android Auto per smartphone, ma confonde completamente gli utenti: l’app, infatti, è stata prima rilasciata al grande pubblico, poi ritirata, poi è tornata e ora dovrebbe essere completamente sostituito dalla modalità di guida.

Modalità di guida: a chi è arrivata

È importante notare che la modalità Driving è stata avvistata, al momento, solo sulle app americane di Google Maps. Tuttavia, si tratta di app ufficiali stabili e non beta per i tester. Inoltre, la presenza della modalità di guida non dipende dalla versione dell’app.

Ciò suggerisce che sia Google, lato server, per attivarlo gradualmente per gruppi di utenti sempre più grandi. Le app italiane, però, al momento non mostrano questa notizia anche se potrebbe essere solo questione di giorni, se non di ore.

Modalità di guida: come verificare se è attiva

L’unico modo per sapere se siamo fortunati e la nostra app Maps ha già la modalità di guida disponibile è cercarla nelle impostazioni. Dopo aver fatto tap sulla nostra foto del profilo, in alto a destra, dobbiamo salire Impostazioni> Impostazioni del navigatore> Impostazioni dell’Assistente Google.

Anche prima di toccare quest’ultima scheda, però, possiamo controllare se compare la descrizione “Gestisci le modalità di guida“. Se c’è una descrizione, allora c’è anche la funzionalità.

Modalità di guida: a cosa serve

Come è stato presentato Google I / O 2019, e non si sa ancora se sarà esattamente così nella versione finale, la modalità di guida è una grande comodità.

Una volta attivato ci offre ad esempio suggerimenti personalizzati sugli itinerari da scegliere, in base ai nostri appuntamenti in calendario, ci mostra i luoghi cercati su Maps di recente, ci permette di farlo accedere a messaggi e chiamate (anche quelli persi) senza uscire dall’app del navigatore e ci permette anche di farlo ascoltare la musica tramite le app installate sullo smartphone.

Tutto questo, in pratica, lo fa anche Android Auto solo che la modalità di guida può essere utilizzata anche su auto che non sono compatibili con Android Auto.

Antonia Angelo

Antonia Angelo

Affascinato e curioso di tecnologia e design, sin da bambino ho sempre studiato e guardato il mondo evolversi intorno a me ponendomi sempre nuove domande a cui rispondere. Grazie all'esperienza professionale acquisita negli anni, comunico in modo chiaro e preciso riuscendo a rispondere a specifiche richieste del cliente e / o dell'utente di riferimento. Per me, l'aspetto grafico rappresenta un modo di comunicazione visiva che mira a emozionare. Viaggio spesso per partecipare a corsi o incontri per aggiornarmi, conoscere e confrontarmi / misurarmi con nuove persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *