erwitt_02_usa_california_1956

Elliott Erwitt, Personae, uno dei fotografi più importanti e celebrati del Novecento.

Fino al 24 febbraio 2019 le Sale dei Paggi della Reggia di Venaria ospitano la più completa retrospettiva del fotografo americano.

L’evento, curato da Biba Giacchetti e organizzato da Civita Mostre, si compone di oltre 170 immagini in bianco e nero e a colori che mettono in evidenza lo stile elegante, ironico, umano e irriverente di Elliott Erwitt.

In mostra, alcune delle immagini più celebri realizzate dal “fotografo della commedia umana” – si pensi al celebre California Kiss , al confronto tra Nixon e Khrushchev, ai ritratti di icone del XX secolo come Marilyn Monroe, Che Guevara, Sophia Loren, John Kennedy e Arnold Schwarzenegger. Il percorso espositivo fa emergere lo sguardo acuto e al tempo stesso pieno di empatia con cui Erwitt vive e racconta la quotidianità. La scelta del titolo, Personae, si riferisce alla sua adesione alla vita concreta degli individui e, contemporaneamente, a un senso quasi teatrale nel rapporto con il mondo.

È proprio dal concetto di maschera che nasce il suo pseudonimo André S. Solidor, il cui acronimo ASS si traduce dall’inglese con la parola sedere, un personaggio dissacrante e irriverente che si fa beffe del mondo artistico contemporaneo e delle sue contraddizioni, che diverte e allo stesso tempo suscita interessanti riflessioni sul mercato dell’arte.

Share with:

FacebookTwitterGoogleTumblrPinterest