Battiston 1 dopo la guerra

“Dopo la guerra” di Annarita Zambrano apre la IX Edizione di Ortigia Film Festival

“Dopo la guerra” di Annarita Zambrano il 15 luglio aprirà la IX edizione di Ortigia Film Festival che si svolgerà dal 15 al 22 luglio 2017 per la sezione dei lungometraggi in concorso. La regista, che ha scritto il film insieme a Delphine Agut, sarà la special guest della manifestazione siracusana. “Dopo la guerra” è stato presentato al Festival di Cannes 2017nella sezione Un Certain Regard e affronta, il tema del terrorismo attraverso una chiave di lettura intima e inedita, ovvero quella delle sorti di una famiglia comune che si ritrova “inciampata” nella Storia. “Dopo la guerra” è una riflessione sulla colpa, sulla violenza che ritorna, sull’incapacità di guardare se stessi quando il dolore privato si fonde con quello collettivo della società in cui si vive.

Bologna, 2002. La protesta contro la riforma del lavoro esplode nelle università. L’assassinio di un giudice riapre vecchie ferite politiche tra Italia e Francia. Marco, ex-militante di sinistra, condannato per omicidio vive da 20 anni in Francia grazie alla Dottrina Mitterand, che permetteva agli ex terroristi di trovare asilo oltre Alpe, è sospettato di essere il mandante dell’attentato. Quando il governo Italiano ne chiede l’estradizione Marco decide di scappare con Viola, sua figlia adolescente nata in Francia. La sua vita precipita, portando nel baratro anche quella della sua famiglia italiana, che, da un giorno all’altro, si (ri)trova costretta a pagare per le sue colpe passate.

L’esordio alla regia di Annarita Zambrano, che arriva al Festival di Ortigia in anteprima siciliana, vede nel cast Giuseppe Battiston, Barbora Bobulova, Fabrizio Ferracane, Elisabetta Piccolomini, Maryline Canto, Jean-Marc Barr. La fotografia è di Laurent Brunet, il montaggio di Muriel Breton, le musiche di Grégoire Hetzel. È prodotto dalla Movimento Film di Mario Mazzarotto e da Sensito Films, Bord Cadre Films, Cinémadefacto e sarà distribuito in Italia in autunno da I Wonder Pictures.

Con il suo cortometraggio “Ophelia” Annarita Zambrano già nel 2013 era stata in concorso a Cannes nella sezione cortometraggi e, al Festival di Ortigia di quell’anno, aveva vinto una menzione speciale a conferma di quell’indubbio talento che l’avrebbe portata all’attenzione della stampa e della critica.

Ortigia Film Festival 2017, incorniciato nello splendido scenario di Ortigia, patrimonio mondiale dell’Unesco dal 2005, oltre alla Sezione competitiva di opere prime e seconde italiane, presenta il Concorso internazionale Cortometraggi e la Vetrina Documentari. Il pubblico di Ortigia Film Festival è giurato ed assegna tramite votazione: il premio Miglior Film e Miglior Corto. Il portale Cinemaitaliano.info in collaborazione con Ortigia Film Festival assegna inoltre 2 premi al Film e all’interprete dell’anno “Veramente Indipendente”. Il Festival ha il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – MiBACT – ed è realizzato nell’ambito del Programma Sensi Contemporanei Cinema, “Regione Siciliana – Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo – Ufficio Speciale per il Cinema e l’Audiovisivo”, “Sicilia Filmcommission” e di SIAE, con il patrocinio del Comune di Siracusa.

 

Share with:

FacebookTwitterGoogleTumblrPinterest