14114742_10154408021891303_1957187044_o

Supernova Basil Hawkins

E’ appassita la rosa della morte

e ancora una volta ti fingi illeso

custodito nelle memorie di vana speranza

che adesso emergono al sapor di assopimento.

Si adombrano le strade malinconiche

che ti albergavano dentro e le vie chiaroscure

alle fronde dei salici non sono state

forse mai forti abbastanza.

E’ appassita la rosa della morte

assieme alla follia che nelle pupille ti era fissa

come crudele allegria che non hai potuto indossare

a lungo, gioventù rimani e sublimi !

Ma inquieto il rimorso insistente

tramonta spezzato ai petali di una voce muta,

e non si addormenta ancora l’astro

ma collassa in sé, alla vanità di luce sua.

Share with:

FacebookTwitterGoogleTumblrPinterest