Palazzo-delle-Esposizioni-Gianni-Berengo-Gardin-Vera-Fotografia

Al Palazzo delle Esposizioni l’Italia di Gianni Berengo Gardin

“Il mio interesse vero è stato sempre l’Italia in tutti i suoi aspetti”

 

Visitando la mostra “Vera fotografia” di Gianni Berengo Gardin al Palazzo delle Esposizioni lo spettatore avrà la possibilità di scoprire i mille volti dell’Italia dagli anni ‘50 ad oggi.

I 250 scatti rigorosamente in bianco e nero, alcuni inediti e altri famosissimi, che ripercorrono la lunga carriera del fotografo ligure, ritraggono i paesaggi, le città e le piazze vivaci e rumorose.

In quelle immagini senza tempo, così “vere”,  mai ritoccate, in cui ognuno di noi può riconoscersi e ritrovare i propri luoghi, sono rappresentati i bambini che giocano per strada, le feste di paese, i piccoli borghi dove gli anziani chiacchierano seduti sulle sedie di legno poste sugli usci delle porte e le grandi città.

Alcune foto più intime mostrano gli amanti intenti a scambiarsi effusioni come la splendida immagine dei due ragazzi che si baciano sotto i portici di Piazza san Marco a Venezia.

Da nord a sud l’obbiettivo di Berengo immortala poi l’Italia dedita al lavoro; numerosi sono gli scatti degli operai intenti a lavorare nelle industrie milanesi e dei pescatori impegnati nella mattanza del tonno a Favignana.

Il fotografo non rappresenta soltanto l’Italia bella, gioiosa e operosa ma una sezione della mostra è dedicata alla vita negli istituti psichiatrici e nei numerosi campi nomadi disseminati in diverse città italiane con cui il fotografo intende dar voce agli ultime e agli emarginati.

L’esposizione si chiude poi con le foto delle Grandi Navi realizzate tra il 2013 e il 2014.

C’è tempo fino al 28 agosto per visitare la mostra che celebra il fotografo che forse più di tutti è riuscito a raccontare il nostro tempo e il nostro paese in questi ultimi cinquant’anni.

 

Share with:

FacebookTwitterGoogleTumblrPinterest