lo stilista

“Lo Stilista” di Alessandro Noseda al Salone Internazionale del Libro di Torino

Torino, 2013 , il capitano dei carabinieri Laura Bassi è appena uscita dalla relazione col suo superiore, Massimo, sposato e con un figlio. Una relazione durata 4 anni in clandestinità, una relazione che la Bassi non si perdona, nata dopo due anni di costante corteggiamento di Massimo e proseguita con le promesse mancate di lui di lasciare la moglie. Lasciata in una manciata di minuti con poche gelide parole Laura non si capacita di come sia stato possibile. Qui, in questo frangente, si delinea già la capacità di Noseda di tratteggiare in maniera elegante e realistica le emozioni umane. Laura è arrabbiata con se stessa come chiunque ritenga di essere stato usato e illuso.
Non si perdona di aver creduto in Massimo e non tollera che, sebbene consapevole a livello inconscio di come sarebbero andate le cose, sia andata avanti tanto tempo per essere poi liquidata come “una paio di scarpe rotte”.
Di Massimo apprendiamo come sia affascinate e determinato, un “team leader” odiato dai colleghi ma gradito ai superiori perchè “otteneva risultati”.
Uomo affascinante, bravo a letto e abile manipolatore.
Una metafora della vita moderna in cui il successo ha più importanza della persona, in cui un ipocrita manovratore è ammirato e portato in altro proprio perché tale. Laura Bassi invece é umana e idealista, tenacemente romantica nonostante gli orrori con cui entra in contatto per via del suo lavoro.
Scivola via così, tra le strade di una Torino grigia e bagnata dalla pioggia, il primo capitolo con la Bassi che ha chiesto il trasferimento, nonostante Massimo sia oramai a Roma con moglie e figlio, e si entra nel secondo capitolo il romanzo vero e proprio.
È Paola la prima vittima de “lo stilista”, una commessa single che ha superato i trenta e vive ancora con sua madre, una persona semplice che ama il cinema.
Paola conduce una vita comune e passa completamente inosservata al prossimo.
Noseda aggiunge un secondo quadro alla sua persona galleria della vita moderna, individui soli sebbene circondati da migliaia di altre persone e dotati di potenti mezzi di comunicazione. Paola é un elemento raro, in una società dominata da cinema multisala, YouTube e site streaming preferisce dedicarsi ai film emergenti.
Sarà ritrovata cadavere dopo una terrificante morte per inedia. Comincia così una piccola serie di delitti e rapimenti in cui lo Stilista risucchia le sue vittime convinto di far loro del bene.
Ma chi è lo Stilista? Noseda fa ancora una volta un lavoro eccezionale dove mescola psicologia, antropologia e impegno sociale. Lo Stilista, classe 1960, è figlio di emigranti del sud che si sono recati al nord in cerca di benessere. Riprende quindi il periodo storico, dimenticato, delle migrazioni interne dove masse di gente lasciava il paesello natio per i cantieri e le fabbriche del nord.
Terzo figlio di una coppia composta da un padre machista e una madre iperprotettiva incarna tutto ciò che il padre odia. Esile, timido, dai tratti effemminati e con un’identità sessuale confusa. Cresciuto nel disprezzo paterno, sovente picchiato anche con estrema violenza sviluppa un lato da esteta maniacale. Nella sua mente ritiene che rapendo donne non rispondenti ai criteri moderni di bellezza possa dare loro una morte che le veda cambiate, migliorate, magnifiche. Noseda affronta quindi anche gli effetti devastanti di una società che propina modelli sempre più perfetti di esseri umani a cui ispirarsi. E per capire quanto ciò che narra tra le righe sia vero basta pensare agli elevati casi di bulimia e anoressia tra i giovani. Come riuscirà la Bassi a fermarlo? Sostanzialmente non ci riesce.
Sarà una delle vittime, prossima alla morte, in un estremo atto di coraggio a far sì che a posteriori lo Stilista cada nelle mani degli inquirenti.
Basterà, si fa per dire, un tappo di sughero a incastrarlo ma come dovrete scoprirlo da soli.
Il giudizio finale é positivo, lo stile è piacevole, la storia avvincente, il colpo di scena finale straordinario, il libro è di buona fattura e gradevole.
Titolo: Lo Stilista
Autore: Alessandro Noseda
Editore: La Ponga (No Eap)
Genere: giallo
Anno: 2015
ISBN: 978-88-97823-40-7

Share with:

FacebookTwitterGoogleTumblrPinterest